INFORMATIVA COOKIE CONTATTI ORARI COMUNICATI STAMPA NEWSLETTER NUMERI UTILI
f
Questo portale utilizza solo cookie tecnici di sessione, non utilizza cookie di profilazione, statistici o pubblicitari. OK
Per approfondire: INFORMATIVA COOKIE
stemma comune di Canegrate
comune di
CANEGRATE
Il ComuneI ServiziAree TematicheServizi on Line
   home-pagina principale ▶ I Servizi ▶ Protezione Civile
Condividi f t g+
zoom
ufficio Lavori Pubblicii
Responsabile Ufficio
Zottarelli Antoninoi
Istruttore tecnico
Soriani Cristina
Strangio Mario
Istruttore amministrativo
Bordoni Filippo

NUOVO PIANO DI PROTEZIONE CIVILE COMUNALE

Piano di Protezione InmmagineCon deliberazione C.C. n. 52 del 27/09/2021 è stato approvato il nuovo piano di Protezione Civile comunale, che aggiorna e  sostituisce il precedente piano  approvato nel 2004. Si tratta di uno strumento necessario per fronteggiare le diverse tipologie di emergenze ambientali che potrebbero interessare il nostro territorio, come quelli di natura idrico-idrogeologica. Per la gestione delle emergenze ambientali è infatti indispensabile l’attuazione delle attività di previsione e degli interventi di prevenzione dei rischi, la predisposizione di pianificazioni e dispositivi adeguati ad assicurare un immediato intervento a livello locale. Il piano rappresenta quindi lo strumento di primo intervento e di prima gestione dell’emergenza, a cui necessariamente deve seguire il supporto dei soggetti che operano a livello intercomunale, regionale o nazionale. Il piano è conforme alle previsioni del Decreto Legislativo n. 1 del 2 gennaio 2018 (Codice della Protezione Civile), che assegna al Sindaco, nella veste di Autorità territoriale di Protezione Civile, la disciplina delle procedure e modalità di organizzazione dell’azione amministrativa delle strutture e degli enti afferenti alla propria amministrazione, peculiari e semplificate, al fine di assicurarne la prontezza operativa e di risposta in occasione o in vista degli eventi emergenziali di Protezione Civile.
Il nuovo piano comunale è pienamente rispondente all’obbligo di disporre di uno strumento di pianificazione a livello locale, in cui analizzare le cause dei fenomeni calamitosi, identificare i rischi e le zone del territorio soggette ai rischi stessi, nonché prevedere quelle attività volte ad evitare o quanto meno ridurre al minimo la possibilità che si verifichino danni conseguenti a eventi naturali o connessi con l’attività dell’uomo.
Il Piano di Protezione Civile si compone di:
Relazione A – Relazione generale: Inquadramento ed analisi del territorio comunale, dall’ambiente naturale alle infrastrutture, fino
all’analisi puntuale dei rischi che vi gravano permettendo di avere una visione d’insieme degli argomenti trattati e del materiale disponibile;

Relazione B – Risorse: Comprende la descrizione schematica dell’organizzazione delle schede risorse; schede risorse; elenchi puntuali delle risorse disponibili per la gestione del territorio e dell’emergenza; elenco delle aree e punti che necessitano di maggiore controllo; struttura organizzativa della Protezione Civile; descrizione delle strutture fondamentali individuabili nell’ambito della Protezione Civile, analizzate a livello comunale e sovra comunale.

Relazione C – Procedure: Elenco delle procedure a cui la struttura comunale di protezione civile deve attenersi per la gestione dell’emergenza, comprese le fasi che la precedono (preallarme) così come le fasi che la seguono (post emergenza); Descrizione dei sistemi di allerta e monitoraggio presenti sul territorio regionale e, laddove presenti, analizzati a scala comunale; Mansionari, derivati dalle procedure, dedicati alle principali figure incaricate della gestione del servizio di protezione civile a livello comunale; Analisi del territorio effettuata al fine di determinare le diverse tipologie di rischi presenti, considerando come elementi sensibili la popolazione, la rete delle infrastrutture di trasporto e le attività produttive; Il metodo utilizzato è quello del confronto tra gli elementi vulnerabili e i massimi eventi di origine naturale (idrogeologici, frane e incendi boschivi) o antropica (inquinamenti e incidenti legati alle attività produttive o alla viabilità) che potrebbero verificarsi.
Tavola 1a : Analisi della pericolosità idraulica e idrogeologica - Rappresentazione cartografica delle aree in dissesto e delle aree sondabili.
Tavola 1b: Analisi della pericolosità: incendi boschivi - Rappresentazione cartografica dei settori boscati.
Tavola 1c: Analisi della pericolosità: industrie e trasporto sostanze pericolose - Rappresentazione cartografica della distribuzione territoriale delle attività industriali e degli elementi viabilistici potenzialmente interessati da trasporto di sostanze pericolose.
Tavola 2a: Analisi del tessuto urbanizzato: edifici ed aree di rilievo - Rappresentazione cartografica principali elementi strategici e vulnerabili ed elementi del piano di PC quali aree temporanee di attesa, ammassamento e di accoglienza, sede UCL.
Tavola 2b: Analisi del tessuto urbanizzato: viabilità - Rappresentazione della viabilità principale e minore e degli elementi ad essa correlati.
Tavola 2c: Analisi del tessuto urbanizzato: lifelines - Rappresentazione delle principali lifelines e impianti tecnologici

Nella trattazione degli aspetti generali e del contesto territoriale vengono raccolti i dati utili a descrivere il territorio dal punto di vista fisico, tecnologico, antropico, etc. e le informazioni necessarie a definire i potenziali eventi calamitosi, che possono verificarsi nel territorio d’interesse.
La valutazione distinta dei singoli rischi consente di individuare gli elementi di peculiare importanza (viabilità di evacuazione e di soccorso, aree di protezione civile ed aree di evacuazione), nonché di definire il relativo modello di intervento, o dispositivo (che designa i soggetti responsabili ai vari livelli della struttura di comando/controllo e delle funzioni di supporto, le rispettive competenze e azioni da mettere in campo, e le comunicazioni tra essi e gli enti sovra ordinati). Gli allegati del piano sono concepiti per estrapolare agevolmente dal piano i prospetti riepilogativi da distribuire agli operatori interessati, al verificarsi dell’emergenza. È indubbio che l’efficacia della pianificazione si fonda sull’attenta valutazione dei rischi e sull’effettiva disponibilità delle risorse da coinvolgere nell’emergenza, per cui sarà necessario procedere con predeterminata cadenza all’aggiornamento del piano medesimo. È parimenti fondamentale dare massima diffusione ed informazione alla cittadinanza sul sistema di Protezione Civile comunale e sui comportamenti corretti da tenere in caso di emergenza, attraverso l’utilizzo di tutti i canali e gli strumenti di comunicazione disponibili.

E' possibile visionare il video di presentazione al seguente link

pubblicata dal 01-10-2021
visualizzazioni:39065

Documenti Allegati
icona documento 3947(formato .pdf)1 Guida alla struttura del piano 2020 - Protezione civile (formato .pdf - 362,7 Kb)
icona documento 3948(formato .pdf)2. Opuscolo informativo 2020 - Protezione civile (formato .pdf - 1793,6 Kb)
icona documento 3949(formato .pdf)3 Relazione A 2020 - protezione civile (formato .pdf - 4859,5 Kb)
icona documento 3950(formato .pdf)4 Relazione B1 2020 - protezione civile (formato .pdf - 1639,4 Kb)
icona documento 3951(formato .pdf)5 Relazione B2 2020 - protezione civile (formato .pdf - 1870,3 Kb)
icona documento 3952(formato .pdf)6 Relazione B3 2020 - protezione civile (formato .pdf - 1750,5 Kb)
icona documento 3953(formato .pdf)7 Relazione C0 2020 - protezione civile (formato .pdf - 1146,8 Kb)
icona documento 3954(formato .pdf)8 Relazione C1 2020 - protezione civile (formato .pdf - 3439,5 Kb)
icona documento 3955(formato .pdf)9 Relazione C2 2020 - protezione civile (formato .pdf - 3549,9 Kb)
icona documento 3956(formato .pdf)10 Relazione C3 2020 - protezione civile (formato .pdf - 1387,0 Kb)
icona documento 3957(formato .pdf)11 Relazione C4 2020 - protezione civile (formato .pdf - 1846,1 Kb)
icona documento 3958(formato .pdf)12 Relazione C5 2020 - protezione civile (formato .pdf - 1662,5 Kb)
icona documento 3959(formato .pdf)13 Relazione C6 2020 - protezione civile (formato .pdf - 1983,9 Kb)
icona documento 3960(formato .pdf)14 Tavole 3.1 protezione civile 2020 (formato .pdf - 2282,3 Kb)
icona documento 3961(formato .pdf)15 Tavole 3.2 - protezione civile 2020 (formato .pdf - 4966,3 Kb)
icona documento 3962(formato .pdf)16 Tavole 3.3 - protezione civile 2020 (formato .pdf - 3859,5 Kb)
icona documento 3963(formato .pdf)17 Tavole 3.4 - protezione civile 2020 (formato .pdf - 4144,4 Kb)
icona documento 3964(formato .pdf)18 piano miglioramento - protezione civile 2020 (formato .pdf - 901,4 Kb)
icona documento 3965(formato .pdf)Tavola 1a - protezione civile 2020 (formato .pdf - 1432,7 Kb)
icona documento 3966(formato .pdf)Tavola 2a - protezione civile 2020 (formato .pdf - 1217,3 Kb)
icona documento 3967(formato .pdf)Tavola 1b - protezione civile 2020 (formato .pdf - 1242,7 Kb)
icona documento 3968(formato .pdf)Tavola 2b - protezione civile 2020 (formato .pdf - 1300,4 Kb)
icona documento 3969(formato .pdf)Tavola 1c - protezione civile 2020 (formato .pdf - 1384,9 Kb)
icona documento 3970(formato .pdf)Tavola 2c - protezione civile 2020 (formato .pdf - 1351,3 Kb)
protezione civile 2
notizie
SONDA IDROMETRICA SUL FIUME OLONA
Fiume Olona - Protezione Civile
PROGETTO SCUOLA CANEGRATE 2014/15 DELLA PROTEZIONE CIVILE
Il 26 e 27 maggio scorso, con la consegna dei "Passaporti del Volontariato", si è formalmente concluso il Progetto Scuola della Protezione Civile rivolto agli alunni delle classi III° e V° della Scuola Primaria "A. Moro".
INSTALLAZIONE SONDA IDROMETRICA SUL FIUME OLONA - COMUNE DI CANEGRATE
Installazione sonda fiume Olona
NUOVA ZONIZZAZIONE SISMICA DELLA REGIONE LOMBARDIA
E' stato approvato l'aggiornamento delle zone sismische in Regione Lombardia, Canegrate rientra nella fascia più bassa di rischio.
Partita IVA: 00835500158
Codice IBAN Tesoreria Comunale
IT 93 C 05034 32710 000000001719
Codice IBAN Banca d'Italia (utilizzabile solo da enti pubblici)
IT 38 C 01000 03245 13930 0065298

Via Manzoni 1, 20039 Canegrate(MI)
Telefono: 0331 - 463811
Fax: 0331/401535
PEC: comune.canegrate@pec.regione.lombardia.it
Mail: info@comune.canegrate.mi.it
IL COMUNE
IL COMUNE PER LA SCUOLA
IL SINDACO
LO STATUTO
PRIVACY
COME FARE PER
SEGRETARIO GENERALE
GIUNTA COMUNALE - ASSESSORI
CONSIGLIO COMUNALE
CONSIGLIERI DELEGATI
COMMISSIONI CONSILIARI PERMANENTI
AREE, UFFICI, PERSONALE
ORARIO UFFICI
CAPI AREA
IL SITO ISTITUZIONALE
CONTATTI
AMMINISTRAZIONE TRASPARENTE
AREA RISERVATA
I SERVIZI
AFFARI GENERALI
ALBO PRETORIO
AMBIENTE
CULTURA, SPORT E TEMPO LIBERO
DIRITTO DI ACCESSO
LAVORI PUBBLICI
PARCO DEL ROCCOLO
POLIZIA LOCALE
PROTEZIONE CIVILE
PROVVEDITORATO
RAGIONERIA
RISORSE UMANE
SERVIZI DEMOGRAFICI
SERVIZI ON LINE
SERVIZI SCOLASTICI
SERVIZI SOCIALI
SERVIZIO PAGOPA
SPORTELLO UNICO ATTIVITà PRODUTTIVE
SPORTELLO UNICO PER L'EDILIZIA
TRIBUTI
URBANISTICA
URP
AREE TEMATICHE
ALBO PRETORIO
ARCHIVIO
ATTIVITà ECONOMICHE
BANCA DATI AAMMINISTRAZIONI PUBBLICHE
BANDI DI GARA E CONCORSI
BIBLIOTECA
COMUNICARE AL COMUNE
COMUNICATI STAMPA
CONSIGLIO COMUNALE ON-LINE
DIRITTO DI ACCESSO
ELENCO SITI TEMATICI
EMERGENZA COVID-19
EVENTI
EVENTI ISTITUZIONALI
GIOVANI
ISCRIZIONE AI SERVIZI SCOLASTICI
NEWSLETTER
NOTIZIE
PUBBLICAZIONI DI MATRIMONIO
REGOLAMENTI
SALUTE E SICUREZZA
SCUOLA E ISTRUZIONE
SICUREZZA EDIFICI PUBBLICI
SOSTEGNO ECONOMICO
TERRITORIO
TRIBUTI LOCALI
CREDITS NOTE LEGALI PRIVACY| HTML5 CSS3 ACCESSIBILITA'