INFORMATIVA COOKIE CONTATTI ORARI COMUNICATI STAMPA NEWSLETTER NUMERI UTILI
f
Questo portale utilizza solo cookie tecnici di sessione, non utilizza cookie di profilazione, statistici o pubblicitari. OK
Per approfondire: INFORMATIVA COOKIE
stemma comune di Canegrate
comune di
CANEGRATE
Il ComuneI ServiziAree TematicheIl Sindaco Risponde
   home-pagina principale ▶ Aree Tematiche ▶ Salute e Sicurezza
Condividi f t g+
zoom
ufficio Polizia Localei
Responsabile Ufficio
Fornara Ornellai

LANCIO DI LANTERNE CINESI

LANTERNE CINESI IN VOLO In occasione di ricorrenze come Capodanno, momenti cui si affidano a queste lanterne di carta messaggi di buon auspicio o pensieri per la persona amata, si moltiplicano i lanci delle affascinanti lanterne cinesi.
In oriente questa consuetudine augura ai presenti felicità e buona fortuna. Le lanterne cinesi o lanterne volanti, sono piccole lanterne di carta su un leggero telaio, che si sollevano in cielo tramite il riscaldamento dell’aria che si trova al loro interno. Uno stoppino imbevuto di combustibile posto al centro viene incendiato.
Il volo dura una manciata di minuti, il tempo necessario a terminare il carburante. Quando la loro capacità di volare va diminuendo può capitare che tornino a terra ancora in fiamme, causando una grave minaccia per le abitazioni e per gli animali
Secondo RSPCA (un importante associazione animalista del Regno Unito) le lanterne cinesi possono diventare delle vere e proprie trappole per gli animali.

Ma quali sono le norme che disciplinano il lancio di questi manufatti :

L'art. 57 del Testo Unico di Pubblica Sicurezza R.D. 18 giugno 1931, n. 773, parla chiaro: "Senza licenza della autorità locale di pubblica sicurezza non possono spararsi armi da fuoco nè lanciarsi razzi, accendersi fuochi di artificio, innalzarsi aerostati con fiamme, o in genere farsi esplosioni o accensioni pericolose in un luogo abitato o nelle sue adiacenze o lungo una via pubblica o in direzione di essa".
 Insomma, senza apposita licenza è vietato lanciare in aria perfino le, apparentemente innocue, lanterne cinesi. Inoltre ai sensi dell'art. 703 del Codice Penale "chiunque, senza la licenza dell'autorità, in un luogo abitato o nelle sue adiacenze, o lungo una pubblica via o in direzione di essa spara armi da fuoco, accende fuochi d'artificio, o lancia razzi, o innalza aerostati con fiamme, o, in genere, fa accensioni o esplosioni pericolose, è punito con l'ammenda fino a euro 103". Il secondo comma prevede poi che "se il fatto è commesso in un luogo ove sia adunanza o concorso di persone, la pena è dell'arresto fino a un mese", non generando particolari dubbi interpretativi.

Tra l’altro il nostro territoiro è anche vicino all’ aereoporto di Malpensa e questo è un ulteriore problema . Il Ministero dell'Interno, in data 06 dicembre 2012, rispondendo a un quesito sollevato dalla Questura di Pisa relativo al lancio delle lanterne volanti, ha spiegato: "Al riguardo, si rappresenta che lo scrivente Ufficio condivide le preoccupazioni espresse (...), evidenziando che l'attività del lancio delle lanterne volanti sia stata oggetto, proprio a fronte della intrinseca pericolosità per l'ambiente ed il traffico aereo, di particolari restrizioni o divieti da parte di altri Stati".
Il Ministro precisa inoltre che dette lanterne, debbano considerarsi "accensioni pericolose" così come previsto dall'art. 57 TU Pubblica Sicurezza, sia quando il lancio si verifichi nel corso di manifestazioni pubbliche che durante feste private.

 "le manifestazioni pubbliche che implicano il lancio di detti manufatti, sono soggette alla licenza del citato art.57 TULPS per il rilascio della quale il richiedente deve dichiarare di aver inoltrato istanza anche alla competente Autorità Aeroportuale (E.N.A.C.), Si richiama, in proposito, la circolare E.N.A.C., serie Air Traffic Management – 05 datata 16 dicembre 2010."


pubblicata dal 30-12-2019 al 20-01-2020
visualizzazioni:578

notizie
USO CONSAPEVOLE DEI BOTTI DI FINE ANNO
ANALISI QUALITA' ACQUA EROGATA ALLE «CASA DELL'ACQUA» DI VIA D'ANNUNZIO E DI VIA GARIBALDI
Analisi acqua potabile Case dell'Acqua
Partita IVA: 00835500158
Codice IBAN IT 93 C 05034 32710 000000001719

Via Manzoni 1, 20010 Canegrate(MI)
Telefono: 0331 - 463811
Fax: 0331/401535
PEC: comune.canegrate@pec.regione.lombardia.it
Mail: info@comune.canegrate.mi.it
IL COMUNE
IL COMUNE PER LA SCUOLA
IL SINDACO
LO STATUTO
PRIVACY
COME FARE PER
SEGRETARIO GENERALE
GIUNTA COMUNALE - ASSESSORI
CONSIGLIO COMUNALE
CONSIGLIERI DELEGATI
COMMISSIONI CONSILIARI PERMANENTI
AREE, UFFICI, PERSONALE
ORARIO UFFICI
CAPI AREA
IL SITO ISTITUZIONALE
CONTATTI
AMMINISTRAZIONE TRASPARENTE
AREA RISERVATA
I SERVIZI
AFFARI GENERALI
ALBO PRETORIO
AMBIENTE
CENTRALE UNICA DI COMMITTENZA
CULTURA, SPORT E TEMPO LIBERO
DIRITTO DI ACCESSO
LAVORI PUBBLICI
PARCO DEL ROCCOLO
POLIZIA LOCALE
PROTEZIONE CIVILE
PROVVEDITORATO
RAGIONERIA
RISORSE UMANE
SERVIZI DEMOGRAFICI
SERVIZI ON LINE
SERVIZI SCOLASTICI
SERVIZI SOCIALI
SERVIZIO PAGOPA
SPORTELLO UNICO ATTIVITà PRODUTTIVE
SPORTELLO UNICO PER L'EDILIZIA
TRIBUTI
URBANISTICA
URP
AREE TEMATICHE
ALBO PRETORIO
ARCHIVIO
ATTIVITà ECONOMICHE
BANCA DATI AAMMINISTRAZIONI PUBBLICHE
BANDI DI GARA E CONCORSI
BIBLIOTECA
COMUNICARE AL COMUNE
COMUNICATI STAMPA
CONSIGLIO COMUNALE ON-LINE
DIRITTO DI ACCESSO
ELENCO SITI TEMATICI
EVENTI
EVENTI ISTITUZIONALI
GIOVANI
ISCRIZIONE AI SERVIZI SCOLASTICI
NEWSLETTER
NOTIZIE
PUBBLICAZIONI DI MATRIMONIO
REGOLAMENTI
SALUTE E SICUREZZA
SCUOLA E ISTRUZIONE
SICUREZZA EDIFICI PUBBLICI
SOSTEGNO ECONOMICO
TERRITORIO
TRIBUTI LOCALI
CREDITS NOTE LEGALI PRIVACY| HTML5 CSS3 ACCESSIBILITA'